lunanuova logo

Notiziario a cura del dipartimento Protezione della Mucca e Agricoltura
Congregazione Italiana per la Coscienza di Krishna (ISKCON)

Notiziario a cura del dipartimento Protezione della Mucca e Agricoltura
Congregazione Italiana per la Coscienza di Krishna (ISKCON)

  • Home
  • Filosofia
  • Celebrazione della Cultura della mucca | Chaya-devi-dasi

Celebrazione della Cultura della mucca | Chaya-devi-dasi

COMPRENDERE LA PROTEZIONE DELLA MUCCA

Che cosa significa esattamente protezione della mucca? A sentire questa parola le persone in genere reagiscono in due modi. Alcune pensando che la protezione sia da attuare per le specie in pericolo d’estinzione e poiché ci sono bilioni di mucche, ritengono sia meglio occuparsi delle balene o dell’elefante africano. Altre pensano che “la protezione della mucca” faccia riferimento a qualche rito pagano per gli animali — l’immagine della “mucca sacra”. La ragione filosofica alla base della protezione della mucca è che tutte le creature viventi meritano di essere protette dall’uccisione o da altre violenze per mano degli esseri umani. Tutti gli animali hanno un’anima come noi. Sono tutti figli di Krishna e tutti a Lui cari. Da questo punto di vista l’uccisione di un animale può essere considerata una forma di assassinio. La mucca è nostra madre. La filosofia vedica insegna che ci sono sette madri: (1) la madre naturale, (2) la moglie del maestro spirituale, (3) la moglie di un brahmana, (4) la regina, (5) la mucca, (6) la nutrice e (7) la terra. La mucca è una delle sette madri perché ci dà il latte che ci nutrisce. Dobbiamo rispettare tutte le madri. Poiché non uccidiamo né mangiamo nostra madre, non dovremmo uccidere o mangiare la mucca. Parimenti, il toro è nostro padre perché ara la terra per produrre cereali. Non si deve uccidere e mangiare nostro padre e nostra madre — neanche quando essi sono vecchi e meno utili economicamente. 

Cinquemila anni fa Sri Krishna, Dio, la Persona Suprema, apparve sulla Terra per proteggere i Suoi devoti e per esibire i Suoi divertimenti. Fra questi c’era il Suo ruolo nell’infanzia come pastorello. Le mucche Gli erano molto care grazie alla loro natura gentile e affettuosa come anche per il loro contributo alla società umana e per contraccambiare Egli era gentile con loro e le proteggeva. Noi dovremmo seguire il Suo esempio. Srila Prabhupada scrive: “Dalle attività personali del Signore, la società umana dovrebbe imparare come si proteggono in particolare i brahmana e le mucche. Allora la protezione dei principi religiosi, il raggiungimento dello scopo della vita e la protezione della conoscenza vedica sarà assicurata. Senza proteggere le mucche, non si può mantenere la cultura braminica e senza la cultura braminica, lo scopo della vita non può essere raggiunto. (Srimad-Bhagavatam, 8.24.5 Spiegazione)

PROTEGGERE IL TORO

Nella pratica contemporanea il primo principio della protezione della mucca, sorprendentemente, è l’impiego del bue. La principale utilità della mucca è vista come la produzione di latte, ma essa non darà latte se non avrà un vitellino. Metà dei vitelli sono tori che non produrranno mai latte. La spesa per nutrire i tori rappresenterà un deficit per l’agricoltore se non realizzerà che il loro potenziale è la loro energia alternativa da impiegare in varie attività come arare i campi e trainare. Gli agricoltori nella maggior parte dei paesi guadagnano vendendo i tori per farne carne direttamente ai mattatoi o alle industrie del bestiame dove vivono ammassati in gran numero per ingrassare abbastanza da ricavarne un buon profitto uccidendoli o all’industria dei vitelli, dove i vitelli hanno una vita breve stipati in piccole casse per sedici settimane. Quando non riesce a produrre la quantità di latte richiesta, anche la mucca viene venduta per la sua carne, ma, oltre alla produzione del latte, lo sterco e l’urina della mucca o del toro hanno un valore. Invece di uccidere tutti i bovini che non producono latte, perché non usare sterco e urina nei fertilizzanti, nel compost, nelle medicine, nei parassitari, nei prodotti per pulizia e come carburante biogas, questo solo per nominare alcuni elementi utili e facilmente commerciabili? 

Srila Prabhupada diceva: “Ora, praticamente, in India l’accettano e attraverso esami chimici è stato trovato che lo sterco della mucca contiene molte proprietà antisettiche, Questo è un fatto. Un certo dottor Goshal l’ha analizzato nel suo laboratorio… ed ha trovato che…lo sterco di mucca è ricco di proprietà antisettiche.” Il sistema di agricoltura moderno ignora il potenziale di energia alternativa dei vitelli e la varietà dei prodotti utili ricavabili dallo sterco e dall’urina dei bovini. Per questa ragione, la macellazione diventa dal punto di vista economico l’unico mezzo percorribile di gestione. La maggior parte delle persone abituate a questo punto di vista e non vedendo alternative alzeranno le mani consentendo anche se preferirebbero una soluzione meno violenta. Questo accade solo perché non conoscono la realtà dei fatti. Essi non sanno che il valore principale del bue è più grande quando viene usato per lavorare invece di quando è ucciso per ricavarne la carne e questo è vero perfino quando la mucca o il bue non più capaci di lavorare producono urina e sterco che sono molto utili.


Articolo tratto dalla rivista Ritorno a Krishna


Scopri altro

Mucca terra e umanità | Sacralità della vita

“Verrà il tempo in cui l’uomo guarderà all’uccisione degli animali come al presente considera l’uccisione di un uomo.” (Leonardo da Vinci) “La mucca ha ricevuto l’erba da Krishna, come nutrimento....

Progetti per il latte

ll progetto di Krishna, Dio, la Persona Suprema, è che la mucca e gli esseri umani sono stati fatti per vivere in simbiosi. Se non valorizziamo le mucche e i buoi e non li utilizziamo per arare i c...

Sviluppare qualità spirituali

“Chi va con lo zoppo impara a zoppicare”. Questo detto non vale solo tra gli umani ma anche per gli animali. Nella storia molte popolazioni hanno scelto un animale che le rappresentasse e, a second...

Notiziario online della Congregazione Italiana per la Coscienza di Krishna (ISKCON)
Maestro spirituale fondatore: Sua Divina Grazia A.C. Bhaktivedanta Swami Prabhupada
Via Sardegna, 55 - 00187 Roma
Contatti:  Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Lunanuova.org collabora con www.vaisnavalife.com

© All rights reserved. Powered by Luna Nuova.